Visualizzazione Internet Visualizzazione InternetChiudi Chiudi

DATI GENERALI
Stato della NotiziaUFFICIALE
ProtocolloVI23957
Data creazione03/29/2016
TitoloWhite list antimafia: in pendenza della domanda di iscrizione si può procedere alla stipula dei contratti con la PA tramite la consultazione della Banca Dati Antimafia
Spedizione Notiziario Cartaceo
Annotazioni per segreteria
Seleziona il documento che ha generato la notizia
Redazione e Autori
DATI DI CREAZIONE
Documento creato da Gabriella Bernardotto il 03/29/2016 alle ore 02:37:05 PM
Funzionario ResponsabileGabriella Bernardotto
Modificato da il 29/03/2016 alle ore 14
Redazione ResponsabileCN=Roberto Travaglini/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Carlo Casarotti/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Patrizia Silvestri/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Gabriella Bernardotto/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Chiara Longhi/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Admin/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Luca Grifalconi/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Alessio Righetti/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT
Show details for In BreveIn Breve
Hide details for In BreveIn Breve
Su richiesta dell'ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili), il Ministero è intervenuto sul rapporto tra domande di iscrizione nelle white list ed entrata in vigore della Banca Dati Nazionale Unica Antimafia, chiarendo che, in pendenza della domanda di iscrizione nelle white list, si può procedere alla stipula dei contratti tramite la consultazione della Banca Dati Antimafia.
Show details for ApprofondimentiApprofondimenti
Hide details for ApprofondimentiApprofondimenti
Come segnalato nella notizia VI23620, del 29 gennaio 2016, a partire dal 7 gennaio scorso – data di entrata in vigore della Banca Dati Nazionale Unica Antimafia - , la presentazione della domanda di iscrizione nelle white list non era più sufficiente per procedere alla stipula di contratti e/o all'autorizzazione di subcontratti con la PA.
Con la Circolare n. 25954, del 23 marzo 2016, il Ministero dell'Interno è intervenuto per fornire chiarimenti in merito al problema.

Il Ministero ha chiarito che, a partire dal 7 gennaio 2016, il sistema delle verifiche antimafia è basato esclusivamente sulla consultazione della Banca Dati Antimafia e che, quindi, anche l'iscrizione nelle white list deve necessariamente avvenire a seguito della consultazione della Banca Dati.

Da ciò discende che:
Grazie al chiarimento fornito, ha trovato soluzione la problematica riguardante le imprese che, avendo presentato domande di iscrizione nelle white list, non potevano stipulare contratti o eseguire subcontratti con le PA fino all'avvenuta iscrizione, notoriamente con tempi di attesa molto lunghi.
Show details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati
Hide details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati

Link


Hide details for Link alla GazzettaLink alla Gazzetta

DescrizioneLink


Allegati


circolare Ministero Interno 23.3.16 n. 25954.pdf