Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI27166 del 01/12/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI27166


01/12/2018

Calendario delle festività ebraiche anno 2018

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato il comunicato relativo alla determinazione delle festività ebraiche per l’anno 2018.

Approfondimenti

La Legge 8 marzo 1989, n. 101, ha dettato disposizioni, a favore dei cittadini ebrei che ne facciano richiesta, in materia di riposo sabbatico, da usufruire come riposo settimanale, nonché di festività religiose, con la precisazione che, trattandosi di festività mobili, ogni anno il calendario di dette festività cadenti nell’anno solare successivo viene comunicato dall’Unione delle comunità ebraiche italiane al Ministero dell’Interno, il quale ne dispone la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

In attuazione di quanto sopra, nella Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 2017, è stato pubblicato il Comunicato del Ministero dell’Interno relativo al calendario delle festività religiose ebraiche per l’anno 2018.

Le predette festività, per l’anno 2018, sono le seguenti:
  • tutti i sabati;
  • venerdì 30 marzo – Vigilia di Pesach (Pasqua);
  • sabato 31 marzo e domenica 1° aprile – Pesach (Pasqua);
  • venerdì 6 e sabato 7 aprile – Pesach (Pasqua);
  • domenica 20 e lunedì 21 maggio – Shavuoth (Pentecoste);
  • domenica 22 luglio – Digiuno del 9 di Av;
  • lunedì 10 e martedì 11 settembre – Rosh Hashanà (Capodanno);
  • martedì 18 settembre – Vigilia Kippur (Digiuno di espiazione);
  • mercoledì 19 settembre – Kippur (Digiuno di espiazione);
  • lunedì 24 e martedì 25 ottobre – Sukkot (Festa delle Capanne);
  • lunedì 1° ottobre – Shemini Atzeret (settimo giorno festa delle Capanne);
  • martedì 2 ottobre – Simchat Torà (Festa della Torah).

I lavoratori dipendenti che professano la religione ebraica possono richiedere di usufruire del riposo sabbatico come riposo settimanale e di godere delle festività ebraiche mediante, ad esempio, assorbimento di giornate riconosciute a titolo di riduzione di orario e di ex festività.

L’art. 4 della citata Legge n. 101/1989, infatti, prevede – tra l’altro – che il diritto di usufruire del riposo sabbatico come riposo settimanale è esercitato nel quadro della flessibilità dell’organizzazione del lavoro. In ogni altro caso le ore lavorative non prestate il sabato sono recuperate la domenica o in altri giorni lavorativi senza alcun diritto ad alcun compenso straordinario. Restano comunque salve le imprescindibili esigenze dei servizi essenziali previsti dall’ordinamento giuridico.






© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Lavoro Previdenza ed Education
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: lavoroprevidenza@confindustria.vicenza.it