Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI27176 del 01/15/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI27176


01/15/2018

Legge di Bilancio 2018: proroga del super e iper-ammortamento

La Legge di Bilancio 2018 dispone la proroga, con alcune modifiche e integrazioni, di due importanti misure di incentivo per gli investimenti: il “super-ammortamento” e l’“iper-ammortamento”.

Tra le principali novità relative all’iper-ammortamento segnaliamo: l’ampliamento del numero di software agevolabili e la sostituibilità del bene agevolato con altri analoghi o più performanti.

Approfondimenti

Super-ammortamento:

La Legge di Bilancio 2018 (legge n. 205/2017), art.1 comma 29, estende l’ambito temporale di applicazione del super-ammortamento agli investimenti effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018, ovvero al 30 giugno 2019, a condizione che, alla data del 31 dicembre 2018, il relativo ordine sia stato accettato dal venditore e sia stato versato un acconto in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.
La proroga, tuttavia, prevede due sostanziali differenze rispetto la disciplina preesistente.
La prima novità riguarda l’entità dell’agevolazione spettante sugli investimenti effettuati nel 2018, poiché la maggiorazione spetterà nella misura del 30% del costo di acquisizione del bene strumentale, in luogo del 40% riconosciuto dalla disciplina previgente.
La riduzione non si applica con riguardo agli investimenti per i quali l’impresa abbia concluso un contratto e corrisposto un acconto pari al 20% del costo di acquisizione entro il 31 dicembre 2017, e il bene sia stato consegnato entro il 30 giugno 2018, poiché in tali casi sarà applicabile la previgente disciplina prevista dall’articolo 1, comma 8 della Legge di Bilancio 2017.
La seconda novità concerne l’ambito oggettivo di applicazione dell’agevolazione.
Per effetto di quanto dispone il comma 29 (primo periodo) sono esclusi dall’agevolazione i mezzi di trasporto a motore individuati nell’articolo 164, comma 1 del TUIR, quali aeromobili da turismo, navi, imbarcazioni da diporto, autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli, a prescindere dalle modalità di impiego. L’esclusione si applica ai soli investimenti che si realizzeranno nel corso del 2018; la misura agevolativa resta ferma, invece, alle condizioni previste dalla disciplina vigente, con riguardo alle acquisizioni di veicoli effettuate nel corso del 2015, 2016 e 2017 (con estensione al 30 giugno 2018 in presenza di un acconto pari al 20% del costo versato entro il 31.12.2017).
Restano invece agevolabili gli autoveicoli individuati dall’articolo 54, comma 1 del DLGS n. 285/1992 (c.d. Codice della strada) non espressamente richiamati dall’articolo 164, comma 1 del TUIR, quali autobus, autocarri, trattori stradali, autoarticolati e autosnodati, autotreni, autoveicoli per trasporto specifico, autoveicoli per uso speciale, mezzi di opera.


Iper-ammortamento:

I commi da 30 a 36 dispongono la proroga di un anno del c.d. iper-ammortamento; il beneficio fiscale viene riconosciuto anche per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2018 ovvero fino al 31 dicembre 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.
Il comma 31 proroga, altresì, la maggiorazione, nella misura del 40%, del costo di acquisizione dei beni immateriali (software) ricompresi nell’allegato B alla Legge di Bilancio 2017.
Il comma 32 amplia l’elenco dei beni immateriali strumentali compresi nell’allegato B) della Legge di Bilancio 2017, aggiungendo le seguenti voci:
  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).
Una novità di rilievo è contenuta nei commi 35 e 36, che riconoscono la possibilità di continuare a fruire dell’iper-ammortamento anche in caso di sostituzione dei beni agevolati con beni nuovi dalle caratteristiche tecnologiche analoghe o più performanti, rispetto a quello sostituito.
Tale beneficio è subordinato alla condizione che nel medesimo periodo d’imposta in cui si dismette il bene precedentemente agevolato, l’impresa:
  1. sostituisca il bene originario con un bene materiale strumentale nuovo avente caratteristiche tecnologiche analoghe o superiori a quelle previste dall’allegato A della Legge di Bilancio 2017;
  2. attesti l’effettuazione dell’investimento sostitutivo, le caratteristiche del nuovo bene e il requisito dell’interconnessione, secondo le ordinarie regole.
Il comma 36, infine, disciplina l’ipotesi in cui l’investimento sostitutivo sia di costo inferiore a quello del bene originario; in tal caso, fermo restando il rispetto delle altre condizioni oggettive e documentali richieste, il beneficio fiscale calcolato in origine dovrà essere ridotto in corrispondenza del minore costo agevolabile.

Notizia n. VI27070 del 19/12/2017
Notizia n. VI26807 del 27/10/2017
Notizia n. VI26524 del 04/09/2017
Notizia n. VI26289 del 30/06/2017
Notizia n. VI25828 del 31/03/2017
Notizia n. VI25357 del 23/12/2016



Articolo 1, commi dal 29 al 36 compresi, legge 27 dicembre 2017, n. 205, pubblicata nel Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 62


© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Fiscale
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: fisco@confindustria.vicenza.it