Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI27594 del 04/05/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI27594


04/05/2018

Lavori Pubblici: dal 18 aprile 2018 il Documento Unico di Gara Europeo dovrà obbligatoriamente assumere la forma elettronica.

Dal 18 aprile 2018 il Documento Unico di Gara Europeo (DGUE) non potrà più essere prodotto in forma cartacea ma dovrà assumere esclusivamente formato elettronico.

Approfondimenti

Il nuovo Codice dei contratti pubblici (d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50), all'art. 85, comma 1, prevede espressamente che "il DGUE è fornito esclusivamente in forma elettronica a partire dal 18 aprile 2018".

La norma non ha subito alcuna proroga, per cui a far data dal giorno 18 del corrente mese le Stazioni appaltanti dovranno mettere a disposizione degli operatori economici il DGUE (si veda da ultimo notizia VI26525 - 04/09/17) in formato elettronico, secondo le disposizioni del d.P.C.M. del 13 novembre 2014 (Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni ai sensi degli articoli 20, 22, 23 -bis , 23 -ter , 40, comma 1, 41, e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005) e nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82.
Non tutte le stazioni appaltanti hanno ancora provveduto a digitalizzare il flusso di dati con gli operatori economici, in quanto l'obbligo di utilizzare esclusivamente mezzi di comunicazione elettronici per lo scambio di informazioni e documenti nell'ambito delle gare pubbliche entrerà in vigore solo il 18 ottobre 2018, come prevede l'art. 40, comma 2, del Codice dei contratti pubblici.

Ne consegue che, dal 18 aprile p.v. al 18 ottobre 2018, le Stazioni appaltanti dovranno mettere a disposizione sui propri siti internet il DGUE in formato elettronico fornendo indicazioni su come procedere alla compilazione, sottoscrizione e trasmissione nelle procedure bandite oppure utilizzeranno le piattaforme telematiche di negoziazione che sono già strutturate per gestire il flusso elettronico di dati tra stazione appaltante ed operatore economico.

Per quanto concerne l'entrata a regime dell'obbligo di digitalizzazione dei flussi informativi prevista per il 18 ottobre p.v., si attende che l'Agenzia per l'Italia Digitale (AGID) provveda ad emanare delle linee guida secondo quanto previsto dall'art. 58, comma 10, del Codice dei contratti pubblici.






© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Legale e Urbanistica
Piazza Castello 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 232695
email: legale@confindustria.vicenza.it