Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28128 del 08/24/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28128


Data Evento: 09/21/2018

Finanziamenti regionali per interventi di demolizione di opere anche in proprietà privata e ripristino del suolo naturale o seminaturale - Domande da presentare ai Comuni entro il 21 settembre 2018

Entro il 21 settembre 2018 possono essere presentate ai Comuni di competenza le domande di ammissione al finanziamento per l’assegnazione di finanziamenti riguardanti interventi di demolizione integrale di opere incongrue o di elementi di degrado, nonché di manufatti ricadenti in aree a pericolosità idraulica e geologica, o nelle fasce di rispetto stradale, con ripristino del suolo naturale o seminaturale.

Lo ha disposto la Giunta Regionale del Veneto in attuazione della legge regionale 14/2017 sul contenimento del consumo di suolo (si veda la notizia VI26194 del 14/06/17).

Approfondimenti

Al fine di promuovere e attivare gli interventi di riqualificazione edilizia e ambientale da attuarsi mediante demolizione integrale di opere incongrue o di elementi di degrado, nonché di manufatti ricadenti in aree a pericolosità idraulica e geologica, o nelle fasce di rispetto stradale, con ripristino del suolo naturale o seminaturale ( art. 5, comma 1, lettera a), LR 14/2017), è stata prevista la costituzione di un fondo regionale per il finanziamento delle spese per la demolizione delle opere incongrue per le quali il Comune abbia accertato l’interesse pubblico e prioritario alla demolizione (art. 10, comma 1, lettera b), LR 14 /2017).
La Giunta Regionale con deliberazione n. 1133 del 31/07/2018 ( BUR n. 86 del 21/08/2018) ha provveduto a costituire il suddetto fondo - che per l’anno in corso ammonta a 200.000 euro, il che comporterà il concreto finanziamento di un numero assai esiguo di interventi - e ad approvare due bandi, rispettivamente relativi:
  • agli interventi di demolizione e rispristino del suolo naturale o seminaturale di valore stimato pari o superiore a euro 100.000 (bando allegato A alla DGR);
  • agli interventi di demolizione e rispristino del suolo naturale o seminaturale di valore stimato inferiore a euro 100.000 (bando allegato B alla DGR).

Soggetti che possono presentare domanda (bando – punto 2)

Possono presentare domanda per partecipare al finanziamento, oltre ai comuni, agli enti pubblici, agli organismi di diritto pubblico ed alle associazioni, anche i soggetti privati, purché il comune nel cui territorio è ubicato l’intervento accerti l’interesse pubblico e prioritario alla demolizione (art. 10, comma 1, lettera c), LR 14/2017).


Interventi ammissibili (bando- punto 3.1)

Nel caso la demolizione riguardi opere incongrue di proprietà privata, il finanziamento è subordinato al previo accertamento, da parte del Comune nel cui territorio è collocata l’opera, dell’interesse pubblico e prioritario alla demolizione.
L’intervento di demolizione non deve aver avuto inizio prima del 22 settembre 2018 e dovrà essere concluso entro il 31 dicembre 2019.


Importo finanziabile (bando – punto 3.2)

Il finanziamento non può eccedere il 50% delle spese previste nel progetto di demolizione e ripristino del suolo:
  • con il limite massimo di euro 50.000 nel caso di interventi di importo pari o superiore a 100.000 (bando allegato A)
  • con il limite massimo di euro 20.000 nel caso di interventi di importo inferiore a 100.000 (bando allegato B)
Presentazione della domanda (bando – punto 4)

La domanda di ammissione al finanziamento deve essere presentata al comune dove è ubicata l’opera incongrua utilizzando la modulistica allegata alla DGR (Allegato A1 per interventi di importo ≥ 100.000 euro e Allegato B1 per interventi di importo < 100.000 euro) entro il 21 settembre 2018 (30 giorni dalla data di pubblicazione del Bando sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto, avvenuta il 21 agosto 2018).
La domanda deve essere accompagnata dal progetto di intervento di demolizione e ripristino del suolo, consistente dei seguenti elaborati:
  • relazione descrittiva dell’intervento con calcolo dei volumi che saranno demoliti e calcolo delle superfici che saranno ripristinate a suolo naturale e/o a suolo seminaturale;
  • inquadramento territoriale in scala non inferiore a 1:5000;
  • documentazione progettuale tecnico esplicativa dell’intervento oggetto di finanziamento;
  • documentazione fotografica dell’opera incongrua e/o degli elementi di degrado;
  • eventuale rendering del territorio restituito alla naturalità o seminaturalità;
  • copia certificato di destinazione urbanistica relativa all’ubicazione dell’opera o manufatto;
  • preventivo di spesa dal quale deve risultare in modo chiaro e inequivocabile l’ammontare delle spese che si prevede di sostenere e che saranno destinate esclusivamente all’attuazione delle iniziative.

I Comuni, entro 30 giorni dalla scadenza di presentazione delle richieste, trasmettono alla Regione le domande di ammissione al finanziamento, nonché i progetti di ogni intervento di demolizione e ripristino del suolo naturale o seminaturale corredati dalle deliberazioni di accertamento dell’interesse pubblico alla demolizione.


Valutazione delle domande (bando- punto 5)
La valutazione delle domande compete alla Direzione Pianificazione Territoriale della Regione Veneto ed avrà luogo sulla base dei seguenti elementi di valutazione e corrispondenti punteggi massimi:
ELEMENTI DI VALUTAZIONE
PUNTEGGIO MASSIMO
TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO
40
DIMENSIONE DELL’INTERVENTO
40
VALORE ECONOMICO DELL’INTERVENTO
20






Bando interventi di importo ≥ 100.000 euroBando interventi di importo ≥ 100.000 euro.pdfBando interventi di importo ≥ 100.000 euro.pdf
Bando interventi di importo < 100.000 euroBando interventi di importo -100.000 euro.pdfBando interventi di importo -100.000 euro.pdf
Schema domanda ≥ 100.000 euroSchema domanda ≥ 100.000 euro.pdfSchema domanda ≥ 100.000 euro.pdf
Schema domanda < 100.000 euroSchema domanda - 100.000 euro.pdfSchema domanda - 100.000 euro.pdf


© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Legale e Urbanistica
Piazza Castello 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: legale@confindustria.vicenza.it