Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28747 del 01/22/2019

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28747


01/22/2019

Apparecchiature e impianti contenenti gas a effetto serra: pubblicato il decreto che aggiorna le disposizioni nazionali per il personale e le imprese che operano su tali sistemi

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 16 novembre 2018 n.146 (G.U. n.7 del 9/1/2019), è stato emanato il regolamento che dà esecuzione alle disposizioni sui gas fluorurati a effetto serra previste dal Regolamento UE n. 517/2014 aggiornando la legislazione nazionale su aspetti quali la certificazione e registrazione del personale e delle imprese addette alla installazione, controllo, manutenzione e dismissione delle apparecchiature e impianti contenenti tali gas.

Il provvedimento entra in vigore il 24 gennaio 2019 e abroga da tale data il Decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43 (notizie VI16435 e VI16436 del 7/9/2012 e notizia VI17413 del 15/2/2013).

Approfondimenti

Il Decreto, nel definire le modalità di esecuzione delle disposizioni europee sui gas fluorurati a effetto serra di cui al Regolamento Regolamento UE n. 517/2014:
  • riconferma il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare quale autorità competente ad effettuare i controlli delle disposizioni previste dal regolamento che disciplina i gas fluorurati a effetto serra;
  • adegua il precedente sistema di certificazione, istituito con il DPR n.43/2012, e relativo:
    • all’accreditamento degli organismi di valutazione della conformità per le attività disciplinate dal Regolamento di esecuzione delle disposizioni europee sui gas fluorurati a effetto serra e dai relativi regolamenti europei di esecuzione;
    • alla designazione degli organismi di certificazione delle persone fisiche e delle imprese;
    • alla certificazione degli organismi di attestazione della formazione delle persone;
    • alla certificazione, all’attestazione e all’iscrizione al Registro telematico nazionale delle persone fisiche e delle imprese;
    • al rilascio delle esenzioni e delle deroghe relative all’obbligo della certificazione delle persone fisiche;
    • al riconoscimento dei certificati delle persone fisiche e delle imprese rilasciati in un altro Stato membro;
  • individua le modalità per l’accreditamento degli organismi di controllo indipendenti competenti ad espletare le procedure di verifica dell’accuratezza delle documentazioni e dei dati che devono essere predisposti:
    • dai fabbricanti e dagli importatori di apparecchiature di refrigerazione e di condizionamento d’aria e di pompe di calore caricate con idrofluorocarburi;
    • dai produttori, dagli importatori e dagli esportatori che producono, importano o esportano una tonnellata metrica o 100 tonnellate di CO2 equivalente o oltre di gas fluorurati a effetto serra;
  • implementa il Registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate;
  • disciplina la costituzione e la gestione di una banca dati per la raccolta e la conservazione delle informazioni relative alle vendite di gas fluorurati a effetto serra e delle apparecchiature soggette ai controlli, nonché alle attività di installazione, di manutenzione, di riparazione e di smantellamento di dette apparecchiature;
  • individua i sistemi di comunicazione delle informazioni relative alla raccolta di dati relativi alle emissioni dei settori che rientrano nel campo di applicazione del regolamento che disciplina i gas fluorurati a effetto serra (Regolamento UE n.517/2014);
  • disciplina l’etichettatura delle apparecchiature (notizia VI23466 del 8/1/2016).

Abrogazione

A partire dal 24 gennaio 2019, data di entrata in vigore del decreto, sono abrogate le disposizioni in materia definite dal DPR n.43/2012.


Disposizioni transitorie connesse all’entrata in vigore del decreto e conseguente abrogazione del DPR n.43/2012

I certificati e gli attestati emessi ai sensi del regolamento (CE) n. 842/2006 (secondo quanto previsto dal DPR n.43/2012), restano validi conformemente alle condizioni alle quali sono stati originariamente rilasciati.

I certificati rilasciati alle persone fisiche e alle imprese ai sensi del regolamento (CE) n. 303/2008 per svolgere le attività di installazione, manutenzione e riparazione delle apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati a effetto serra, restano validi sino alla scadenza originariamente disposta e si intendono conformi al regolamento di esecuzione (UE) n. 2015/2067 esclusivamente per dette apparecchiature fisse.
L’organismo di certificazione estende l’efficacia dei certificati rilasciati alle persone fisiche ai sensi del regolamento (CE) n. 303/2008 anche alle attività di installazione, manutenzione, riparazione e smantellamento delle celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero contenenti gas fluorurati a effetto serra, previa verifica dell’esistenza dei requisiti di idoneità per operare su dette apparecchiature, rilasciando una apposita certificazione integrativa.

I certificati rilasciati alle persone fisiche ai sensi del regolamento (CE) n. 305/2008 (per il recupero dei gas serra dai commutatori ad alta tensione) per svolgere attività di recupero di gas fluorurati a effetto serra dai commutatori elettrici, restano validi sino alla scadenza originariamente disposta e si intendono conformi al regolamento di esecuzione (UE) n. 2015/2066 esclusivamente per detta attività.
L’organismo di certificazione estende l’efficacia dei certificati rilasciati alle persone fisiche ai sensi del regolamento (CE) n. 305/2008 anche alle attività di installazione, assistenza, manutenzione, riparazione o disattivazione di commutatori elettrici contenenti gas fluorurati a effetto serra, previa verifica dell’esistenza dei requisiti di idoneità per dette attività, rilasciando una apposita certificazione integrativa.

Gli accreditamenti e le designazioni degli organismi di certificazione rilasciati ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43, restano validi per un periodo massimo di 12 mesi, a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto. Entro il suddetto periodo gli organismi designati devono aggiornare il proprio accreditamento ai sensi dei regolamenti di esecuzione della Commissione europea del regolamento (UE) n. 517/2014.

Le persone fisiche e le imprese che al 24 gennaio 2019 risultano già iscritte al Registro telematico nazionale, devono comunque entro il termine di otto mesi conseguire i pertinenti certificati o attestati previsti dal decreto per:
  • le persone fisiche che intendono svolgere
    • attività (controllo perdite, recupero dei gas fluorurati, installazione, riparazione, manutenzione o assistenza, smantellamento) su celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero, apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore fisse;
    • attività (recupero dei gas fluorurati, installazione, riparazione, manutenzione o assistenza, smantellamento) su apparecchiature di protezione antincendio che contengono gas fluorurati a effetto serra;
    • attività (recupero dei gas fluorurati, installazione, riparazione, manutenzione o assistenza, smantellamento) su commutatori elettrici contenenti gas fluorurati a effetto serra;
    • recupero di solventi a base di gas fluorurati a effetto serra dalle apparecchiature fisse che li contengono;
  • le imprese che svolgono le attività di installazione, riparazione, manutenzione, assistenza o smantellamento di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore fisse e apparecchiature di protezione antincendio contenenti gas fluorurati a effetto serra
  • le persone fisiche che svolgono l’attività di recupero di gas fluorurati a effetto serra dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore, rientranti nel campo d’applicazione della direttiva 2006/40/CE.
Il mancato rispetto di tale termine comporta, previa notifica all’interessato, la cancellazione dal Registro telematico nazionale.





DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 novembre 2018, n. 146. Regolamento di esecuzione del regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006 - (G.U. n.7 del 9/1/2019)


© Confindustria Vicenza - 2019



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Tecnico
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: tecno@confindustria.vicenza.it