Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28976 del 03/11/2019

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28976


03/11/2019

Iper ammortamento: applicazione della disciplina nel settore della sanità


Il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito chiarimenti per la classificazione di alcune apparecchiature impiegate nel settore sanitario.

Approfondimenti

Il Mise, al fine di agevolare l’individuazione delle tipologie di investimento per le quali è possibile fruire dell’agevolazione dell’iper ammortamento, ha effettuato, con circolare n. 48610 del 1° marzo 2019, una ricognizione delle apparecchiature e di altri beni riconducibili al concetto di “sanità 4.0” e non espressamente considerati nei documenti di prassi finora emanati.

In particolare, il Ministero ha individuato, in via non esaustiva, quattro tipologie di investimenti per le quali, a determinate condizioni illustrate nella circolare, è possibile fruire dell’agevolazione:

  • apparecchiature per la diagnostica per immagini;
  • apparecchiature per la radioterapia e la radiochirurgia;
  • robot e sistemi robotizzati impiegati nel settore medicale per scopi interventistici, terapeutici e riabilitativi;
  • sistemi automatizzati da laboratorio.
Secondo il Ministero le quattro categorie di beni sopra indicate possono unitariamente ricondursi al punto elenco 3 del primo gruppo dell’Allegato A alla legge n. 232 del 2016, concernente “macchine e impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime”.

Per quanto riguarda invece il software relativo alla gestione della c.d. “cartella clinica elettronica”, il Ministero afferma che esso sia assimilabile ai beni immateriali individuati al punto 1 dell’Allegato B della legge n. 232 del 2016 riguardante “software, sistemi, piattaforme e applicazioni per […] l’archiviazione digitale e integrata nel sistema informativo aziendale delle informazioni relative al ciclo di vita del prodotto (sistemi EDM, PDM, PLM, Big Data Analytics)”.
Nel caso in cui, anteriormente alla pubblicazione della circolare, le imprese abbiano già acquisito le relative perizie (o attestazioni/autocertificazioni) applicando criteri di classificazione diversi da quanto sopra indicato, il Mise ritiene che tali diverse classificazioni non inficino comunque l’applicabilità e la decorrenza del beneficio, sempre che gli investimenti in questione siano stati comunque classificati nell’ambito più generale del primo gruppo dell’Allegato A, e non richiedano la riformulazione delle perizie con la nuova classificazione.
Il Ministero, in risposta ai dubbi prospettati in alcuni quesiti ricevuti, ha ritenuto infine utile precisare che, in caso di perizia giurata, ai fini della decorrenza degli effetti dell’iper ammortamento è sufficiente che entro la data di chiusura del periodo d’imposta si proceda al giuramento della perizia medesima, non essendo necessario dimostrare in altri modi la data certa di acquisizione da parte dell’impresa.

Normativa e circolari del MISE sull'iper ammortamento sono consultabili sul sito del Ministero al seguente link.





Circolare_1_marzo_2019.pdf - Circolare_1_marzo_2019.pdf


© Confindustria Vicenza - 2019



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Legale e Urbanistica
Piazza Castello 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: legale@confindustria.vicenza.it