Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28984 del 03/13/2019

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28984


Data Evento: 04/05/2019

Etiopia: l’Africa Subsahariana che cresce. Palazzo Bonin Longare, venerdì 5 aprile 2019, ore 10.30


Save the Date

Approfondimenti

In occasione della presenza a Vicenza dell’Ambasciatrice Etiope in Italia, Zenebu Tadesse Woldetsadik e della responsabile di ICE Addis Abeba, Simona Autuori, Confindustria Vicenza, in collaborazione con Intesa Sanpaolo ospiterà una presentazione delle opportunità commerciali e di investimento che l’Etiopia propone alle imprese italiane.
Il seminario è organizzato dallo Studio Legale BonelliErede che avrà anche il compito di presentare il framework legale e fiscale per chi vuole lavorare in Etiopia.
A seguire un pranzo a buffet per approfondire i contatti con i relatori e le autorità presenti.
Con riserva di rendere a breve noto il programma del seminario segnaliamo che le
iscrizioni sono già aperte.
 

Come si rileva anche sul sito Infomercatiesteri, del Ministero degli Affari Esteri, l’Etiopia è un partner prioritario dell’Italia e dell’Unione Europea in Africa sub-sahariana, un punto di riferimento essenziale per la stabilità di una regione che ha rapporti di lungo corso con il nostro Paese.

Al di là delle ragioni storiche e geopolitiche che giustificano intensi rapporti bilaterali, vi sono oggi concreti interessi economici per l'Italia in Etiopia. Il sostenuto trend positivo fatto registrare dal paese nell’ultimo decennio (oltre 10% di crescita media del PIL dal 2004), l'apertura - seppur timida - agli investitori internazionali, il basso costo del lavoro, le dimensioni ragguardevoli del mercato (quasi 90 milioni di persone), la disponibilità di fonti energetiche nazionali (idroelettriche), i collegamenti aerei diretti con l'Italia e, non da ultimo, la presenza di una comunità italiana limitata ma ben inserita, rappresentano i punti di forza su cui costruire rapporti economico-commerciali più dinamici. 
L’interscambio commerciale, pur se ancora al di sotto delle reali potenzialità, è cresciuto costantemente negli anni, fino a raggiungere i 325 milioni di euro esportati dall’Italia, nel 2017. Pur se il nostro export 2018 è calato poco sotto i 300 milioni di Euro, nel 2018, l’Italia è rimasta il 2° partner commerciale, 1° fornitore e 3° cliente a livello europeo. 


Questi dati non tengono per altro conto del fenomeno delle triangolazioni (via Paesi del Golfo) e dei beni prodotti da aziende italiane presso stabilimenti in Paesi terzi.







© Confindustria Vicenza - 2019



Altre notizie sull'argomento


Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Mercati Esteri
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 232575
email: estero@confindustria.vicenza.it