Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28989 del 03/13/2019

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28989


03/13/2019

INPS: istituzione nuovi tipi pratica per la trattazione delle domande di riscatto


INPS: riscatto periodi di congedo per formazione e riscatto ad integrazione della retribuzione figurativa convenzionale attribuita a congedo parentale.

Approfondimenti

L'INPS, con messaggio n. 1039 del 13 marzo 2019, che si allega, comunica che nella procedura “NPIGPA” sono disponibili i nuovi tipi pratica per la trattazione delle domande di riscatto del periodo di congedo per la formazione, di cui all’articolo 5, comma 5, della legge 8 marzo 2000, n. 53, e di riscatto ad integrazione della retribuzione figurativa convenzionale attribuita ai periodi di congedo parentale, di cui all’articolo 3 della legge n. 53/2000 e all’articolo 35, comma 2, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151.


Riscatto periodi di congedo per la formazione


Ai sensi dell'articolo 5 della legge n.53 del 8 marzo 2000, i dipendenti di datori di lavoro pubblici o privati, che abbiano almeno cinque anni di anzianità di servizio presso la stessa azienda o amministrazione, possono richiedere una sospensione del rapporto di lavoro per congedi per la formazione per un periodo non superiore ad undici mesi, continuativo o frazionato, nell'arco dell'intera vita lavorativa. 
Per «congedo per la formazione» si intende quello finalizzato al completamento della scuola dell'obbligo, al conseguimento del titolo di studio di secondo grado, del diploma universitario o di laurea, alla partecipazione ad attività formative diverse da quelle poste in essere o finanziate dal datore di lavoro.   Il lavoratore può procedere al riscatto del periodo di formazione, con il versamento dei relativi contributi.


Riscatto ad integrazione della retribuzione figurativa convenzionale attribuita ai periodi di congedo parentale

In base all’articolo 35, comma 2, D.lgs. n. 151/2001  i periodi di congedo parentale di cui all'articolo 34, comma 3, compresi quelli che non danno diritto al trattamento economico, sono coperti da contribuzione figurativa, attribuendo come valore retributivo (retribuzione convenzionale) per tale periodo il 200 per cento del valore massimo dell'assegno sociale.
In questo caso è data facoltà agli interessati di integrare la retribuzione figurativa su base convenzionale, mediante riscatto, con il versamento dei relativi contributi.





INPS_Messaggio_n._1039_del_13-03-2019.pdf - INPS_Messaggio_n._1039_del_13-03-2019.pdf
INPS_Messaggio_n._1039_del_13-03-2019_Allegato_n_1.pdf - INPS_Messaggio_n._1039_del_13-03-2019_Allegato_n_1.pdf


© Confindustria Vicenza - 2019



Altre notizie sull'argomento


Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Lavoro Previdenza ed Education
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: lavoroprevidenza@confindustria.vicenza.it