Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI27419 del 02/26/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI27419


Data Evento: 03/20/2018

“L’aggiornamento dei modelli organizzativi 231 tra whistleblowing e privacy ” - Confindustria Vicenza, 20 marzo 2018 ore 15

A distanza di due anni dalla presentazione della proposta di legge, lo scorso 29 dicembre è entrato in vigore il provvedimento (legge 179/2017) volto a tutelare gli autori delle segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro anche del settore privato. La legge mira a proteggere ed a incentivare la collaborazione di soggetti che appartengono all’organizzazione (tramite il cosiddetto “whistleblowing” che letteralmente significa “suonare il fischietto”) per favorire l’emersione dei fenomeni corruttivi o di malaffare all’interno degli enti pubblici e privati.

Approfondimenti

La legge 179/2017 , che estende al settore privato la norma già in vigore per quello pubblico, interviene a modificare il D. lgs 231/2001 inserendo all’art 6 una specifica previsione che inquadra nell’ambito del modello organizzativo 231 le misure legate alla presentazione e gestione delle segnalazioni da parte dei dipendenti o collaboratori dell’ente. In particolare la legge prevede espressamente che le imprese dotate di Modello Organizzativo 231 debbano dare attuazione alle nuove misure integrando i modelli stessi; tra esse segnaliamo la necessità di prevedere “un canale alternativo di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell’identità del segnalante”.

Risulta quindi opportuno, se non necessario, che le aziende dotate di modello organizzativo 231 prevedano un aggiornamento dello stesso; i primi commenti giuridici infatti sottolineano la possibilità che la mancata conformità al nuovo art. 6 (come modificato dalla L.179/2017) di un modello 231 possa essere considerato a priori “non idoneo” e quindi l’azienda non potrebbe efficacemente utilizzarlo a propria difesa nell’ambito di un procedimento per responsabilità amministrativa in relazione ad un reato presupposto.

Confindustria Vicenza organizza quindi, in collaborazione con Niuko Srl, un incontro volto a fornire una prima disamina del provvedimento e delle modalità con cui i modelli possono essere efficacemente aggiornati:
“L’aggiornamento dei modelli organizzativi 231 tra whistleblowing e privacy ”

Martedì 20 marzo 2018, ore 15
Palazzo Bonin Longare (C.so Palladio 13 - Vicenza)


Programma:

Ore 15
Registrazione partecipanti


Ore 15.15 Saluto ed introduzione ai lavori
Giuseppe Trivisonno
Responsabile Area Legale e Urbanistica Confindustria Vicenza

L’impatto della legge 179/2017 sui Modelli Organizzativi 231
Avv. Giovanni Tretti
GTA Studio – già componente commissione Linee Guida 231 di Confindustria

Riflessi operativi nella gestione della riservatezza delle segnalazioni
Avv. Susanna Greggio
GTA Studio - DPO Data Protection Officer – consulente privacy

L’aggiornamento del Modello 231 – i servizi per le imprese
Marco Zanchin
Niuko Srl – Responsabile area HSE


Ore 17.30
Conclusioni


La partecipazione all'incontro è gratuita iscrivendosi tramite il seguente modulo online. 






© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Legale e Urbanistica
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: legale@confindustria.vicenza.it