Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI27902 del 06/19/2018

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI27902


06/19/2018

Antitrust. Contributo per il 2018 a carico delle imprese . Termini e modalità di versamento

Le società di capitali con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro sono tenute e versare all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) il contributo pari allo 0,055 per mille del fatturato. Si deve tener conto dei ricavi risultanti dalla voce A 1 del conto economico dell'ultimo bilancio approvato alla data del 10 gennaio 2018.

Approfondimenti

La legge sulla tutela della concorrenza e del mercato (art. 10, comma 7-ter, introdotto nel 2012, vedi notizia VI16520 del 19.9.2012 ) ha posto a carico delle società di capitali il finanziamento dell'Autorità Antitrust.


Entità del contributo

Rispetto all'originario contributo indicato nella norma (0,08 per mille) la contribuzione è stata ridotta, anche per intervento di Confindustria, anche per l'anno 2018 e la riduzione è in misura lievemente maggiore rispetto alla riduzione già in vigore nel 2017: per l’anno 2018 la contribuzione è stata fissata allo 0,055 per mille (vedi precedente notiziaVI 27256 del 25.1.2018).
Si ricorda che il contributo è posto a carico delle società di capitale con ricavi totali superiori a 50 milioni.
Si deve tener conto dei ricavi risultanti dalla voce A1 del conto economico dell’ultimo bilancio approvato.
In relazione al fatturato risultante dall'ultimo bilancio approvato al 10 gennaio 2018 (data in cui è stata definita dall'Autorità con propria delibera l'aliquota per il 2018) l'ammontare della contribuzione potrà , quindi, variare dal minimo di 2.750 euro al massimo di 275.000 euro (cento volte la misura minima).
Nel caso di società legate da rapporti di controllo o collegamento, o sottoposte ad attività di direzione e coordinamento, ciascuna società è tenuta a versare un autonomo contributo sulla base dei ricavi iscritti nel proprio bilancio.
Per gli istituti di credito e le compagnie di assicurazione l'Autorità ha fissato riferimenti diversi rispetto alla voce A1 del conto economico individuata per le società di capitali in genere.
L’allegato B della nuova delibera riporta anche le Faq (allegate) che definiscono l’esatto campo di applicazione ( società estere con sedi secondarie in Italia, società cooperative di capitali, gruppi societari,…)


Termini, modalità di versamento e comunicazione

La recente delibera 23 maggio 2018 dell'Autorità, (riportata negli allegati, e pubblicata in G.U. n. 138 del 16.6.2018) negli allegati A) e B) ha disposto i termini, le modalità e le istruzioni di versamento. Nel rinviare al provvedimento, si evidenzia che il versamento va effettuato a partire dal 1° luglio 2018 ed entro il 31 luglio 2018. La modalità più agevole per il versamento è l’utilizzo del bollettino M.Av spedito a ciascuna società per posta ordinaria o PEC. Il bollettino può essere pagato anche mediante remote banking/internet banking. Inoltre, è previsto anche il pagamento mediante bonifico bancario sul conto indicato in delibera ed anche l’utilizzo della piattaforma PagoPA.
All’atto del versamento nella causale per il beneficiario devono essere indicati la denominazione del soggetto tenuto al versamento , il codice fiscale e la descrizione della causale del versamento.
Il mancato pagamento nei termini non comporta l'applicazione di sanzioni, bensì l'applicazione degli interessi legali e l'avvio del procedimento di riscossione coattiva.





Delibera 23.5.2018.pdfDelibera 23.5.2018.pdf

© Confindustria Vicenza - 2018



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Legale e Urbanistica
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: legale@confindustria.vicenza.it